20140109

Nuova Zelanda, questa volta

Beh sono tornata.
Un pochino anche a malincuore, perché non si sta per niente male dall'altra parte. Sarà stato che di là era estate, che le giornate erano lunghe, che c'era aria vacanziera rilassata, fatto sta che la disintossicazione da questa vecchia affollata Europa è stato proprio un bello stare.

Quindi comincerei con i racconti. Tre li ho già scritti, uno dei quali è già apparso sulla pagina facebook di PaginaQ. PaginaQ? Il nuovo giornale online pisano di promissima apertura - 15 gennaio per l'esattezza. Ma intanto la sua pagina facebook è visibile a tutti.

E comincio a raccontare proprio da quello, che è già pronto già fatto e prendo tempo così per riorganizzarmi le idee e le fotografie per gli altri.



Le foto della Nuova Zelanda non rendono mai. Se sono belle sembrano sempre comunque cartoline.
Questo è l'inizio del Milford Sound, il suo punto più interno. Il Milford Sound è un fiordo alla punta meridionale della Nuova Zelanda, la punta ovest, dove a giugno alle 10.00 di sera è ancora giorno. Noi non ci siamo abituati e finisce che ceniamo sempre tardissimo, a buio.
È il primo fiordo che vedo: montagne alte a picco sull'acqua, e cascate, e foche. I delfini non li incontriamo. Lo percorriamo in barca ed è una bellissima giornata, cielo senza una nuvola che lì, ci dicono, è cosa rara, piove sempre ed è per quello che ci sono tutte le cascate.
In fondo al fiordo poi il mare aperto, il Tasman Sea sempre molto arrabbiato. Un bel contrasto col pacifico fiordo.
Dove il Milford Sound incontra il Tasman Sea c'è uno scoglio che si chiama post office rock, ufficio postale. Lì venivano lasciate le lettere portate dalle navi che si fermavano appena fuori dal fiordo, dentro un barile di rum appeso a un albero. Lettere che si scambiavano i primi colonizzatori della Nuova Zelanda con i parenti rimasti nel vecchio mondo. Le lettere arrivavano a destinazione anche dopo qualche anno, ma quello era l'unico sistema di cominicazione.

Qua sotto, la prima è una foto trovata su wikipedia. Le cascate sono molto alte, molto di più di quelle del Niagara per esempio. E' molto difficile capire le grandezze per via dei monti alti a picco, il più alto è 1500 m. Nella foto però c'è una barca a due piani, così da capire le dimensioni. La seconda è una vecchia foto dei primi colonizzatori.

  

No comments: