20071213

Non solo Luttazzi





















Anche nella mailing list del gasp (gruppo d'acquisto solidale pisa) negli ultimi due giorni non si fa altro che parlare di pipì e pupù. Tutto è partito dall'iniziativa di un iscritto nel proporre un acquisto solidale ad una ditta che produce carta igenica, tovaglioli etc anche in modo ecologico. Apriti cielo. Pare che questa ditta sia tutt'altro che ecologica e che questa linea ecologica sia solo uno specchietto per le allodole. E poi, come fa notare un'altra iscritta, non ce ne è proprio bisogno di carta igenica e tovaglioli, possono essere totalmente sostituiti con tovaglioli di stoffa e per quanto riguarda la carta igenica con l'acqua. A questo punto la discussione è ruotata intorno agli Elfi (non quelli del Signore degli anelli) che pare non la usino e gli aeroporti giapponesi dove pare ogni cesso sia dotato di spruzzino regolabile elettronicamente per lavarsi. Colpo di scena. Tra i nostri iscritti c'è un giapponese che ci ha illuminato sulle usanze del suo popolo: da quel che ho capito prima usano l'acqua e dopo la carta (dopo la carta, boh?). E poi ha lanciato un nuovo dubbio - chiaramente è ovvio che se siamo dei veri ecologisti e teniamo alla salvezza del pianeta, l'uso dell'acqua al posto della carta igenica è fuori discussione. Invece, la nuova linea di discussione è la seguente: usare diverse qualità di acqua a seconda della necessità, insomma non c'è bisogno che l'acqua sia potabile per lavarsi il culo, tanto meno per l'acqua dello sciacquone.
Meditate, gente, meditate tutte le volte che tirate lo sciacquone. E a proposito, e sono sorpresa che nessuno in lista l'abbia fatto notare, ma lo tirate tutte le volte lo sciacquone? Anche solo per due gocce di pipì, o aspettate che ci sia qualcosa di più consistente prima di sprecare tutta quella acqua potabile?
Come vedete Luttazzi ha decisamente toccato un argomento sensibile e vista la sua ormai più che decennale esperienza, Luttazzi, volevo chiederti: nella tua fantasia in che tipo di acqua era immerso Ferrara nella vasca, ovviamente prima che, sempre nella tua fantasia, gli altri personaggi facessero quelle cose lì? Ferrarelle, Panna, del sindaco, con l'aggiunta di cloro, dalla brita, di montagna, della foce di quale fiume o semplicemente piovana?

2 comments:

Ilgeko said...

e come mai non hanno anche riproposto il ritorno ai pannolini di stoffa? Sia beninteso sia quelli da signora che quelli da bebè. Sarei curiosa di sapere quanti (e) GASPisti sarebbero disposti a cotanto ritorno al naturale e biologico pannolino di tessuto (ma poi bisogna lavarlo eh? litri e litri d'acqua per non parlare del sapone...)e poi basta, aboliamo le mucche che con tutte le pete che fanno aumentano il buco nell'ozono. E basta fagioli eh? per tutti, così sai come diminuiscono le emissioni di metano..e i formaggi francesi? quelli sì che inducono la fermentazione dei gas nell'intestino...

Ilgeko said...

ah, darling, please change my link:
http://ilgeko.deviantart.com/
kisses