20121122

Selinunte

A Selinunte ho capito che i Greci (quelli che nei libri di storia vengono prima dei Romani) sono davvero esistiti. Forse perché per la prima volta sono stata così vicina a dei templi greci che ancora sembrano templi greci, e non dei sassi buttati per terra vicino a un cartello con scritto calidario.
A Selinunte pensi che più di 2000 anni fa (2000! no, di più!) l'uomo sulla terra c'era davvero; e dopo 2000 anni sei arrivato tu. E tu chi sei?
A Selinunte se non si sta attenti si rischia di farsi delle brutte domande esistenziali.
Vicino a Selinunte c'è un bar che fa un buonissimo pane cunzato, te lo compri prima di entrare e poi te lo mangi sulla panchina davanti al tempio. E le domande esistenziali trovano una risposta.
Selinunte è proprio proprio sul mare, e se ti intestardisci trovi il sistema di scenderci al mare, e tra un tempio e l'altro farti una nuotata in un mare freddissimo. Io ho trovato anche il tempo di cadere e rifarmi male al ginocchio che ancora non era molto guarito.
A Selinunte non hanno costruito niente vicino, come dice abbiano fatto nella valle dei templi di Agrigento dove ancora non sono stata. Sono campi e campi con solo i templi.
E in fondo il mare.





3 comments:

SUBU said...

E grazie alla pellicola anche il cielo sembra antico!

m. said...

si ma ci vogliono le stampe

Sburk said...

non solo grazie alla pellicola, anche grazie a gimp

dopo che te hai fatto la mostra
io stampo