20120403

E dopo basta

Chiedetemi: mi hanno fatto domande su uno degli autori con cui ho riempito il blog nell'ultimo mese e più?
No.
Neanche Francis Bacon mi hanno chiesto, di cui ho scoperto questo ritratto di George Dyer in bicicletta. George Dyer fu il compagno di Bacon, morto suicida il giorno dell'inaugurazione di una personale di Bacon a Parigi negli anni '70. Persona molto problematica, depressa e alcolizzata, Bacon racconta di averlo conosciuto quando lo aveva beccato in casa mentre stava cercando di derubarlo.
Bacon è contemporaneo di Rothko, ci sono 4 o 5 anni di differenza tra i due, e la loro pittura è molto diversa. Anni fa decisi che Rothko non mi piaceva quando vidi un'intervista a Bacon in cui diceva che quando era un po' giù e voleva deprimersi completamente entrava nella stanza di Rothko alla Tate Modern. Nel frattempo su Rothko ho cambiato idea; ma Bacon rimane il mio preferito.

3 comments:

m. said...

di maaa.. exco??

sburk said...

si è fatto una cresta (crestina - insomma non una roba da punk londinese) quindi da domani attenti: un exco con cresta vi si potrebbe parare davanti

dopo il codino, il ciuffo biondo platino sulla fronte, ora abbiamo la cresta... infatti non mi sono per niente sorpresa

ho chiesto solo di essere presente quando la sua nonna lo vedrà la prima volta

cbp said...

siì sì preferitissimo!