20110713

Arles, Les Rencontres


Nella cittadina di Arles, che si trova in Provenza, da 42 anni fanno una grande mostra di fotografia. Ma grande grande. Le varie mostre sono sparpagliate in vari edifici della cittadina: molte sono in chiese svuotate, altre in musei, palazzi antichi, conventi e una grossa parte nei capannoni abbandonati della stazione.
L'allestimento delle mostre è naturalmente parte della mostra stessa.
Le mostre sono veramente tante e per vederle tutte con un po' di calma forse bisognerebbe starci una settimana ad Arles - e ne varrebbe la pena non solo per Les Rencontres, ma per il luogo in generale (la Provenza, la Camargue, le pain au chocolat, il vino rosé, i formaggi francesi, le piazze piene di tavolini, il Rodano) e per il campeggio che costa veramente poco.
E' difficile anche decidere da dove partire a raccontare anche perché pensavo che il sito della mostra avesse la lista delle mostre e dei fotografi così da aiutarmi a riordinare le idee.
E invece no, ed io non ho proprio preso neanche un appunto.

Allora comincio da qui:
JR mi ha fatto la foto!
Non proprio, ma partecipo a un suo progetto.
Non perché sono speciale, lo poteva fare chiunque, bastava mettersi in fila.
Il mio faccione è su un manifesto.
Un giorno io e tsaramaso pensavamo anche di averlo visto JR in uno dei capannoni vicino alla stazione dove c'era la sua cabina dove chi voleva poteva entrare per farsi fotografare; e gli abbiamo sorriso.
Anche lui ci ha sorriso.
Ma tornate a casa, e con una veloce ricerca su big brother google e abbiamo scoperto che non era lui.

L'animale nell'immagine invece è uno zebù ed è sul manifesto della mostra di quest'anno. Quest'anno una delle mostre era dedicata a tutti i vecchi manifesti disegnati da Michel Bouvet, insieme agli altri disegni scartati e quelli solo abbozzati.

6 comments:

Ri said...

Seeeee è impossibile trovarti.

sburk said...

veramente son qui

Ilgeko said...

purio un t'ho trovata

sburk said...

mettetevi gli occhiali allora, io son qui

Anonymous said...

Forse si scorda di mettere il link.

sburk said...

ok non avevo capito niente.

Il progetto di JR funziona così:
Ad Arles entri in uno sgabuzzino e ti viene fatta la foto della faccia. Aspetti un pochino e dall'alto cade il manifesto della tua faccia. Te te lo porti a casa e lo appiccichi dove vuoi, magari in un posto che ha senso. Fai la foto della tua istallazione e la carichi sul sito.

Ecco, io tutto questo ancora non l'ho fatto. Perché c'è tempo. Anche per voi ad andare ad Arles e farvi fotografare da JR-si-fa-per-dire anche voi