20110518

Come mi va a maggio

Ascolto in modo compulsivo i Mumford & Sons.
Mi ricordano i Beirut, i Dave Matthews Band e Paolo Nutini.
Leggo in modo meno compulsivo un libro che ho scelto per la copertina.
E' un regalo e se l'avessi letto in modo più compulsivo venerdì scorso l'avrei consegnato al festeggiato. Il libro mi piace molto, per questo venerdì non gliel'ho dato.
Guardo in maniera eccessivamente compulsiva Fringe.
Per fortuna di serie ne sono uscite solo tre (sono alla terza). Per la quarta devo aspettare settembre.

6 comments:

subu said...

Cos'è questa storia del convulsivo??

sburk said...

non si dice convulsivo? mi sono di nuovo inventata una parola?

Comunque, sis, Fringe!

sburk said...

infatti, grazie a.

e a., a proposito, tra gli autori di Fringe c'è uno di quelli di Lost; ma almeno finora sono meno scazzoni. Non ci capisco niente di solito, ma le cose tornano

subu said...

Ahhhh, è troppo tempo che non mi drogo di una bella serie tv. Mi passerai Fringe.
E io che pensavo che convulsivo fosse il nuovo tormentone dei blogger che contano!

Ilgeko said...

compulsivo.

Fringe, purtroppo, io, l'ho già finito. A me sì che mi tocca aspettare settembre. E poi solo una puntata alla volta, invece di 10-20 come m'ero abituata.

E' una vita di stentieprivazioni.

Sopratuttoprivazioni.

sburk said...

No, meglio una a settimana, perché così non faccio più vita. L'organizzazione delle mie giornate ruota intorno a quando posso vedere fringe!