20100624

The voiceproject


Sono ancora in un periodo Peter Gabriel, e sul sito blog wittgenstein mi sono goduta un suo video in cui cantava In the neighbourhood di Tom Waits.
Bello.
Poi ho scoperto che il video fa parte di un progetto che si chiama The Voice Project e ci sono tanti cantanti più o meno famosi che cantano canzoni di altri cantanti più o meno famosi. Il progetto è nato per sostenere un particolare movimento di pace in Uganda. In Uganda c'è la guerra da più di vent'anni, una di quell guerre atroci di cui si fa fatica anche solo a pensare, con soldati bambini rapiti costretti spesso ad uccidere anche i propri familiari. Alcuni di questi soldati riescono a scappare ma si nascondono e non tornano a casa per paura di rappresaglia per le attrocità che sono stati costretti a commettere. Gruppi di donne - vedove, sopravissute a stupri, o fuggite da rapimenti - dell'Uganda del Nord si sono riuniti per darsi supporto a vicenda. E una delle cose che fanno insieme è cantare. Cantano per comunicare ai propri figli che li hanno perdonati e che possono tornare a casa. Le canzoni vengono suonate alla radio e passate di bocca in bocca nella foresta dove si nascondono gi ex-soldati. E pare che stia funzionando. Per la prima volta da anni qualcuno sta tornando a casa.
The Voice Project supporta questo movimento.

No comments: