20100511

Commento n. 8: il plunk cake



Il sito Dissapore fa una classifica sui prodotti Mulino Bianco rimasti nel cuore. Mette i baiocchi solo al settimo posto, e dice che fanno venire il mal di denti. Ma quando mai. Comunque a casa nostra soprattutto le merendine del Mulino Bianco andavano alla grande. Quelle più tristi, come i tegolini e i soldini qua sopra (me ne ero completamente dimenticata, ma sono kitchissimi bellissimi). Se per sbaglio arrivava una scatola di plunk cake, era una festa. Alzava la media, la comparsa abbastanza frequente devo ammettere, delle crostatine al cioccolato. Quelle alla marmellata venivano ignorate completamente o mangiate solo per disperazione, che ne so, se il fidanzato non ti aveva chiamato quando aveva detto che lo avrebbe fatto, tipico, o se il giorno dopo avevi il compito di fisica che lo sapevi che tanto avresti preso quattro e quindi tanto valeva non perdere tempo a studiare ma a mezzanotte, finito il film di cui non ti fregava niente alla televisione, prima di andare a letto te ne penti amaramente e ti mangi la crostatina alla marmalleta non si sa bene di che cosa.
I biscotti Mulino Bianco invece usavano un po' meno, vincevano sempre gli Oro Saiwa. Non ho mai capito perché... forse perché piacevano solo a mio padre e così era certo che non li finivamo appena messi a posto nella dispensa.

E parliamo dei regali mulino bianco.











































PS: plunk cake è scritto consapevolmente così, è ripreso dal commento n.8 del post su dissapore, non è un mio solito errore di ortografia. Marmalleta invece lo lascio così, perché fa già tendenza.

2 comments:

m. said...

oh ma te la ricordi la fabbrichetta bianca di Avanzi?

Sburk said...

vagamente accidenti... ho provato anche a cercare su youtube, ma non ho trovato niente