20091123

Di più

Nel tabbuleh come si fa in Libano ce ne vuole di più di prezzemolo, molto di più.
Il tabbuleh come si fa in Libano è prezzemolo con qualche pomodoro e chicco di burgul; condito ovviamente con olio, limone, sale e spezie varie.
Il tabulleh come si fa in Libano è una cosa tutta verde.
Il mio mazzo di prezzemolo non è bastato.
E preparare il prezzemolo, cioè eliminare i gambi, è un esercizio zen, altro che pulire le cozze. A me è sembrato un'infinità il prezzemolo che avevo e guarda lì il risultato.
Il mio tabbuleh non è verde.
Però è venuto buono lo stesso anche se c'è troppo poco prezzemolo.





Perché a Beirut si mangia bene.
Si mangia libanese: e sono salsine di ceci e di melanzane; yogurt, quello buono; olive olive olive - perché siamo sul mediterraneo e gli ulivi ci accomunano; formaggi fusi, fomaggi da spalmare, e quelli conditi; il pane loro profumato di pane; lenticchie con le cipolle rosolate; polpette di carne e polpette di pesce e polpette di ceci; patate piccanti. Aglio quasi ovunque. Dolci dolcissimi con sciroppo di rose. Noccioline. Caffè cremoso.
Ma si mangia anche tutto il resto.
E' pieno di ristoranti. Di tutti i tipi.

5 comments:

politicjock said...

A me il tabbuleh piace molto.

Anonymous said...

e io li che non ci dormivo, inchiodato negli spasimi dall'eterno dilemma: gli piacerà a politicjock il tabbuleh....

missSburk said...

Su lì ci vuole l'accento, e i puntini sempre e solo 3, quattro sono giò ridondanti.

Anonymous said...

su lì ok ... su giò un po' meno...

politicjock said...

Anonymous,

Son contento di aver potuto scoglierti un così eterno dilemma.

Aggiungerei, inoltre, che il prezzemolo non solo da colore, ma anche sapore.