20081218

Trattavasi di fortuna del principiante


Per la terza volta torno alla lavenderia a gettoni. La solita.
Ci sono tornata per quel motivo. Il solito.
Che non vi preoccupate non si ripresenterà più perché come da tradizione qualcuno verrà abbandonato sull'autostrada, o sulla FIPILI. Ci sto pensando.
Sono anche bella carica 'sta volta: 2 piumini e una coperta.
Lei s'è data da fare.
Decido di sperimentare. Diciamo che sono costretta. Uno dei piumini non entra nella lavatrice normale e lo devo mettere in quella per i carichi grossi, due gettoni invece di uno.
La lavanderia è deserta, ed io decido di farmi un giro durante il lavaggio, mi ci fermerò dopo, durante l'asciugatura.
Quando torno, ancora non c'è nessuno, la coperta e il piuminio di dimensioni normali hanno finito il loro ciclo. Il piumino esagerato no.
Poi sì.
Ma non mi convince.
Sembra bagnatissimo.
Aspetto un po'.
Ma il display dice: Fine ciclo aprire lo sportello.
Non ho scelta.
E infatti non ha fatto la centrifuga. E' bagnatissimo. Cioè zuppo. E soprattutto pesantissimo. Con tutta la forza che ho, poca, lo tiro fuori dalla lavatrice e lo metto nell'asciugatrice, c'è acqua da per tutto, e soprattutto addosso a me.
Phew! Meno male che non c'è nessuno.
L'asciugatrice, deboluccia anche lei, non ce la fa con un ciclo ad asciugarlo, ma proprio per niente, e quindi gliene faccio fare un altro. Mi faccio i conti e mi chiedo se davvero si risparmia a venire qui.
Soprattutto se non entra nessuno e poi io non ho spunti per i miei post.
Farò un indagine di mercato e di mappa e sperimenterò una nuova lavanderia.
Ah già, ma dopo natale non ne avrò più bisogno.

2 comments:

Dr subu said...

che ne dici di un bel catetere?

sburk said...

no, meglio la libertà, anche se mi dispiace per il gatto assassino