20080408

Quando il buongiorno si vede dal mattino

Io ho una dipendenza. Lo dico qui davanti a tutti.
Ciao mi chiamo sburk e ho una dipendenza (rispondere: ciao sburk, come nei migliori film e telefilm americani).
Sono TV dipendendente, ma ho vinto la mia dipendenza eliminando quell'oggetto da casa mia. Prima? Guardavo di tutto. Ma tutto tutto tutto, anche Maria De Filippi. Guardare le televendite è una cosa, ma guardare Maria De Filippi, vuol dire voler davvero farsi del male.
Sorvoliamo, che ancora mi vergogno.
Perché la TV ha tante cose belle ed io ancora l'amo.
Il genere di programmi che mi sono sempre piaciuti di più sono stati (e lo sono tuttora) i telefilm. Quelli americani, perché rispetto agli altri non c'è paragone. Ditemi un telefilm non americano bello.
Li guardavo praticamente tutti. Il Principe di Belair non mi piaceva, però, non sopportavo Will Smith e continuo a non sopportarlo. Però ho guardato assiduamente L'uomo da un milione di dollari. Sono cose che ti segnano, quel rumore che si sentiva quando aguzzava la vista e metteva a fuoco cose a chilometri e chilometri di distanza? Non te lo scordi più. Per il resto della tua vita.
Alcuni telefilm però mi sono rimasti nel cuore.
Il primo non può essere altro che Charlie's Angels. Negli anni mi sono dovuta abituare alle varie nuove attrici, ed alcune proprio mi stavano antipatiche, l'unica su cui si è sempre potuto contare è stata Kelly. Una personcina seria.
Poi ho cercato di far parte della famiglia Bradford, otto o nove non poteva fargli troppa differenza. Ho partecipato a matrimoni, cambi di casa, di macchine, litigi.
Anche il genere per maschi mi piaceva: McGyver, per esempio, un uomo un mito, grazie a lui non mi perdo d'animo quando mi si rompe la chiave nella serratura. Faccio una preghiera a McGyver e via.
E Starsky e Hutch? Sono riuscita a conquistarmi l'unica serata in cui potevo andare a letto tardi, dai miei irremovibili genitori, per guardalo.
Ho avuto anche un periodo Perry Mason, ma il genere poliziesco-tribunale mi prende meno. Ma non disdegno, ci mancherebbe.
Poi sono diventata grande, ma la fissa per i telefilm non mi è passata: ho spaziato tra Friends, Sex and the City, Ally McBeal, Malcolm, Una mamma per amica, Felicity, Streghe, ER, Buffy, e molto altro ancora.
Poi è arrivato Lost.
Lost è uno spartiacque.
Dopo Lost, niente è come prima.
Poi mi si è rotta la TV.
E mi sono disintossicata.
Ma non ho smesso di guardare telefilm. Ho smesso di guardare la De Filippi, però.
Ho imparato a scegliere.
Ho imparato cosa è meglio per me.
E ho capito che due telefilm svettano nella mia personale classifica dei telefilm (e poi son tanti i telefilm, non li posso mica guardare tutti, ho una vita da condurre io - battuta non mia purtroppo). Uno è finito; 5 stagioni fantastiche, anche se l'ultima forse mi è piaciuta un po' meno: l'ho trovata meno cattiva, più superficiale, sapevano evidentemente che era l'ultima. Ma comunque sempre sopra gli standard. L'altro telefilm l'ho scoperto da poco, e forse è solo un'infatuazione. Ma non credo, e son qui che aspetto la terza serie. Già dico però che la prima stagione m'è piaciuta di più della seconda, ma è normale, con la prima c'è la novità. Aspetto la terza.
E che son belli, questi due telefilm, lo si capisce da subito. Dalla sigla di testa.



3 comments:

Anonymous said...

six feet under è molto carino e ha un finale fichissimo, dexter qui non è ancora pervenuto.
Se non ti schifa la fantascienza potresti provare battlestar galactica, è più "coerente" di lost.


F.

sburk said...

Six feet under solo molto carino? Io l'ho trovato davvero notevole, anche solo semplicemente i primi cinque minuti in cui con pochi particolari ti raccontavano la vita del deceduto di turno. I personaggi, per ora non mi viene in mente niente che lo possa superare. Sono una fan convinta. Invece, sul finale, per quanto originale, continuo a essere perplessa, non so... anche se non saprei come poteva finire meglio. Boh. Dexter l'hanno dato su sky, mi sembra in autunno.
Effettivamente la fantascienza non mi ha mai tirato un granchè, ma proverò.

Ilgeko said...

ahhhhhh, come ti capisco...il solo motivo per cui continuo a tenere la tivvù, ma sopratutto l'abbonamento a sky, sono i telefilm. E dexter? vogliamo ri-parlare di dexter? dicemmo bene assai: "ci sono dei telefilm, che sono così belli, ma così belli e fatti bene, ma così bene, che sono come dei film un po' lunghi!"